Visualizzazioni totali

venerdì 14 febbraio 2014

Mi Piace



Alcune volte facebook mi ricorda tutte le persone che ho perso per strada, che non fanno più parte della mia vita nonostante per anni siano state così fondamentali; mi viene quasi voglia di cedere alla tentazione di cercarle, di digitare il loro nome e cognome nella barra di ricerca. Il nome lo ricordo perfettamente, faccio un po fatica col cognome ma a poco a poco viene fuori anche quello.
Mentre mi chiedo che fine abbiano fatto, dove vivano, con chi, cosa pensino e cosa sia cambiato nella loro vita, è inutile negare che la curiosità di sapere se anche loro ogni tanto ci pensano. Mentre una curiosa melanconia percorre a ritroso gli ultimi dieci anni della mia vita e mi fa apparire tutto come un’eternità che mi separa da un passato lontano ma solo nella memoria.
Poi, dalla mia pagina personale ritorno nella home-page e leggo i post dei miei più cari amici, quelli di ora; quelli che mi porto dietro da anni; quelli che sono gli amici adulti e non uno sbiadito ricordo adolescenziale. Probabilmente farò anche io la mia ricerca del tempo perduto consapevole che sia del tutto una perdita di tempo.
Facebook serve anche a questo: ti mette perennemente sotto gli occhi il tuo presente.
Sono grato per la vita che ho costruito per me stesso perché è parte della vita che avrò;
sono grato perché la sto costruendo amato e amando;
sono grato per le persone che frequento e a cui voglio bene; per gli amici che ho su fb che poi sono gli stessi che ho nella vita (selezionati e carissimi!); per il suono delle fusa dei miei due tesori che in questo momento sono accovacciati l’uno accanto all’altro; sono grato per le ore che si susseguono senza sosta e con i quali non si può tornare indietro; per tutto quello che non ho e forse non avrò mai perché mi daranno la forza della speranza e l’ottimismo della ricerca.

È tardi, i miei gatti hanno smesso le fusa e stanno già dormendo profondamente, ma prima di chiudere mi guardo tutto attorno e (dico a me stesso) sai che c’è? Mi piace!

Nessun commento:

Posta un commento