Visualizzazioni totali

martedì 17 novembre 2015

IL VIAGGIO



Una serata emozionante, intensa, che a distanza di quasi una settimana ha lasciato la sua energia profonda nei cuori dei partecipanti, nella memoria e tra gli scaffali della Libreria Fenice.
 
IL VIAGGIO sotto forma di reading è stato affrontato con lucidità e trasporto da Nicola Costa ed Eleonora Lipuma, lettori d’eccezione e interpreti della storia di uno e allo stesso tempo milioni di “viaggi” di disperati in cerca di una vita migliore lontano dalle ingiustizie che affliggono la terra natia tanto amata che li ha ripudiati. 


Quello che all’inizio potrebbe essere finzione, affrontata con la disperata ironia di chi ha bisogno di credere che qualcosa di migliore esista davvero, si trasforma nella più cruda realtà attraverso la lettura di documenti, dichiarazioni ufficiali, che identificano gli italiani emigrati in America. Non solo migranti nelle nostre coste quindi, neanche migranti italiani dei primi anni del Novecento ma anche l’opinione che alcuni eminenti americani (alcuni presidenti degli Stati Uniti per esempio) hanno di comunità, come quella italiana in particolare, ormai da secoli integrate nel tessuto sociale del Nuovo Continente. 

Nulla che non si sappia già, forse, ma è bene ricordare sempre e in questo Nicola Costa ed Eleonora Lipuma sono stato bravissimi spingendosi ancora più a fondo calandosi e trascinando con loro gli spettatori in vite che a volte, pur di non vederle, ci piace pensare che siano lontane da noi. I nostri stessi sentimenti, le nostre emozioni sono state messe in gioco, è stato riportato nella sfera dell’umano ciò che tendiamo a relegare come storia da cronaca, è stato dato un volto all’inchiostro che macchia una lettera o un articolo di giornale.
Né bianchi né neri, né colored, né cristiani, né musulmani, né ebrei, né vecchi né giovani, solo uomini e donne con le loro vite, le loro ansie, le nostre paure e le nostre speranze.


Alfredo Polizzano

Nessun commento:

Posta un commento