Visualizzazioni totali

giovedì 10 marzo 2016

pensieri della sera

Si sta avvicinando l'orario di chiusura della Libreria Fenice; è stata una giornata strana, piena di persone interessanti che hanno varcato la soglia del tempo all'ingresso della libreria e che ritorneranno; Ha piovuto, fa freddo ma qui dentro, tra i libri è tutta unpaltra storia.
Ascolto una raccolta meravigliosa di canti gospell cantati da Ella Fitzgerald, canti della mia infanzia, quando si andava in chiesa la odmenica mattina ancora assonnati con l'odore acre del ragù ancora dentro le narici, odore che si sarebbe trasformato in fame intorno a mezzo giorno al solo pensiero di quello che ci sarebbe stato per pranzo.
Aspetto l'orario di chiusura e mi imbatto in alcune foto ornitologiche, in particolare nelle stupende foto di Santino Gitto, volatili nostrani dalla bellezza sconvolgente, piumaggi siciliani che superano in bellezza e fantasia la più fervida immaginazione e la mente va a referendum e antenne...stiamo distruggendo una terra meravigliosa popolata da creature incredibili e senza colpa. Stiamo distruggendo la bellezza e ne siamo felicemente inconsapevoli. Perchè? Perchè se avessimo ogni giorno, una ogni ora come le pillole dimagranti, la possibilità di vedere o imbatterci nella bellezza, anche se solo in foto, forse capiremmo il mondo che esiste e che non esisterà più. Ecco che cosa intendo per conoscenza, non l'ossessione per la lettura o epr saperne di più o la ricerca spasmodica della sapienza ma NUTRIRSI OGNI GIORNO quanto più possibile di BELLEZZA di quella bellezza pura e incondizionata che piossono darti gli occhi e i gommini del tuo gatto quando cerca di accarezzarti, la bellezza di una ciciallegra dal piumaggio blu e verde, la bellezza delle fronde di alberi secolari forti come pilastri, delicati come pensieri. Leggere, conoscere, capire, godere ecco cosa salverà il mondo!

Nessun commento:

Posta un commento